Alla finestra

Un tetto, uno scorcio di cielo, un comignolo, un abbaino.

Questo è tutto ciò che si riesce a vedere dalla finestra del nuovo ufficio, ed è già tanto, che prima il mio sguardo vagava tra una grata bianca e la canna fumaria di un ristorante.
Affacciarsi era un rischio, pensavi sempre di poter vedere, giù nel pozzo di luce, i ratti arrampicarsi tra le immondizie. Mi è capitato, a volte, in altre città e in altri tempi, vederli passeggiare sul tetto di un magazzino, o danzare, folli d’acqua e di abbaglianti, in serate di pioggia e tergicristalli in moto.

Qui, ora, la vita è il volo di un gabbiano che si lascia cullare dalle correnti. Il fiume non è così vicino, ma contendono ormai ai piccioni il dominio sui tetti, lasciando ai più grassi cugini le piazze e i turisti, ma non le fontane.
La vita è il motore di un autobus dalla finestra aperta, il suono di un clacson, voci che si richiamano l’un l’altra. Gli zoccoli di un cavallo sulle basole, le ruote cigolanti, pigre in questo pomeriggio d’autunno, spingono a rallentare il passo, a concedersi una pausa per coccolarsi un po’, mentre la sirena di un’ambulanza invita a cogliere l’attimo che fugge. 

Le nuvole grigie, intanto, lasciano spazio ogni tanto a una chiazza d’azzurro, subito coperta da un bianco e da un grigio più intenso, come a pentirsi d’essersi mostrata. La pioggia no, non si mostra ancora; aspetta, ritrosa e paziente, il calare delle ombre, quando il ritorno a casa dal lavoro le porterà nuove vittime, e me fra quelle.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ammatula, pizzini. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Alla finestra

  1. metallicafisica ha detto:

    Ho visto l’entrata del tuo nuovo ufficio… da quello che scrivi, immagino che la tua finestra dia dall’altra parte dell’entrata…
    Qui la pioggia ci ha torturati per ore e ore… adesso pare essersi calmata (pare…)
    Un saluto, sorellona:)*

  2. PlacidaSignora ha detto:

    Argh! E’ crollato anche l’ultimo avamposto del libero commentatore ;-)) Scherzo, Ricciolina, è stata davvero una oiacevole sorpresa!
    bacio

  3. Marynter ha detto:

    i migliori panorami
    sono dentro di noi
    ognuno col suo fascino
    incantantato

  4. riccionascosto ha detto:

    No, sorellona, è di lato sul vicoletto. Comunque la pioggia per offi l’ho scampata. :*

    Placida, credimi, è solo pigrizia. Mi ero stancata di dire a tutti perché non aprivo un blog… 😉 :*

    Marynter, hai ragione, ma a volte guardar fuori è tanto più comodo…

  5. riccionascosto ha detto:

    offi non è male, però 😛

  6. Flounder ha detto:

    qui invece tanta tanta acqua.

  7. anonimo ha detto:

    Riccio, son passato di qui con la coscienza sporca………..

    Un abbraccio

    otto

  8. riccionascosto ha detto:

    Coscienza sporca? E perché?

    Un abbraccio a te

  9. Minervaa ha detto:

    oggi ti ho portato un cactus…sai ho pensato che tra aculei 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...