Il 13 dicembre… Santa Luciaaa…

La canzone è napoletana (credo), ma la tradizione tutta palermitana (anche se Santa Lucia è la patrona di Siracusa, se non sbaglio).
Me l’ha ricordato un passaggio sul Blog Aggregator su cui campeggiava il link a un post di Deeario: Sant’Arancina.

Perché (e ve lo dico con questa foto, tratta dal fotoblog Cambria’s photos – sempre via Deeario):

 

Arancina!!!

 

E a quelli che non sono d’accordo – e che, obbrobrio, la chiamano arancinO – chiederei: "Per caso, è un albero?"

No, è un frutto, dorato e appetitoso, con un cuore di gusto antico, nella mescolanza della carne con i piselli e il pomodoro, o in quelle piccole perle di mozzarella filante che si alternano con i dadi di prosciutto (cotto, al contrario di quanto accade altrove, il prosciutto senza aggettivi, da noi, è quello cotto). A volte un po’ di besciamella, a volte no: questi gli ingredienti dell’arancina al burro (che poi non c’è solo quello, ma si chiama così, odio il "prosciutto e mozzarella").

E arancina, dunque, sia. Oggi campeggiano per tutti i bar di Palermo, dove i cornetti, per un giorno, vengono guardati con diffidenza, e così le persone che li mangiano. In  ricordo di un’antica carestia e del frumento, arrivato per nave e cotto lì per lì nella cuccia, altro piatto della tradizione (chicchi di frumento bolliti e conditi con crema di ricotta e, spesso, cioccolato).

Nelle case, il menu è a base di riso – il timballo, anch’esso con carne e piselli  – o il gattò (grattò?) di patate, con prosciutto e mozzarella (meglio, caciotta di caciocavallo fresco) o con carne. Per spiluccare, panelle e crocché a volontà. Rigorosamente senza pane.

Perché oggi, a Palermo, ci si sacrifica così.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ficurinnia. Contrassegna il permalink.

12 risposte a Il 13 dicembre… Santa Luciaaa…

  1. Effe ha detto:

    a Palermo la cuccìa è dolce e araba.
    A pochi chilometri, è salata e greca, e si serve nel giorno dei morti

  2. SabrinadeJour ha detto:

    che fame ..anche di tradizioni..
    viva dicembre 🙂 e gli altri 11 pure

  3. Flounder ha detto:

    tu sei la blogger più generosa che io abbia mai visto.
    quella che propone e offre le parole degli altri, le incarta, le abbellisce, le sceglie, le seleziona.
    hai un cuore pulito, tu.

  4. metallicafisica ha detto:

    Non sapevo fosse tipico di S. Lucia e (ahimè) anche io sempre chiamato arancino :-*

  5. shemale ha detto:

    1) Santa Lucia è proprio la patrona di Siracusa (ma non potresti sbagliare anche tu, ogni tanto???).
    2) Oggi è il mio compleanno e questo post me lo trattengo come un regalino involontario.
    3) Io sono di Roma, ma vivo da quindici anni in Sicilia e una delle questioni fondamentali che ho dovuto affrontare in questa difficile, ma esaltante integrazione col mio nuovo popolo è stata la corretta impostazione della antichissima disputa teologica “supplì versus arancino”. Da oggi, per colpa tua, avrò qualche argomento in meno.
    4) A proposito di cerchi che si chiudono (hai chiuso così il tuo commento al mio post), hai visto come si chiude bene quest’oggi quello di manginobrioches? Però si passa dal salato al dolce (o, quantomeno, all’agrodolce…).

  6. riccionascosto ha detto:

    Shemale,
    1) io sbaglio spesso (e detesto ammetterlo), quindi non ti tocca che aspettare.
    2) Un regalo involontario… di solito sono i migliori (ma non è questo il caso, meriti certo di più)
    3) Io sono di Palermo e vivo a Roma (altro cerchio che si chiude) quindi ti capisco benissimo…
    4) Ho letto, ho letto la Signora delle Brioches… dolce/amaro o agrodolce sono mescolanze tipiche della nostra terra, credo… non sappiamo fare esistere l’uno senza l’altro, se non negli eccessi.

    Sorellona, per questa volta perdono l’ignoranza… ma donna avvisata, mezza salvata, ora non hai più scuse!

    Flounder, mi confondi (mi fai arrossire, e mi scambi di certo con qualcun’altra)

    Sabrinadejour, la fame qui da noi è antica; le tradizioni anche. 🙂

    Herr Effe, dolce come l’amore, salato come le lacrime; sia frumento (cuccìa) o la vita, sono facce della stessa medaglia (e la Sicilia ha abbondanza di entrambi).

  7. Minervaa ha detto:

    quant’è piacevole questo spazio di riccio.
    mannaggialamiseria, con questa donna non c’è soddisfazione, non sbaglia mai, ti regala serenità ed armonia in tutto quello che scrive…
    davvero irritante.

  8. riccionascosto ha detto:

    Minerva, mi manca solo che mi tiri fuori la storia della calma beatitudine… e mi metto a urlare.

    (E’ che a me piacerebbe un po’ di pepe, ogni tanto… ma non mi riesce)

  9. Minervaa ha detto:

    la mia paura è che se tiri fuori pure il pepe……..

  10. anonimo ha detto:

    A Roma lo chiamano arancinO:((( che vergogna scoprire una tale cultura dietro ciò che ci pareva un semplice “supplì in bianco”, neanche degno d’esser così venerato…
    E’ che a me non è mai capitato di gustarlA (l’arancinA) così come la racconti tu, deliziosa Ricciolina;)
    E la pianto qua perché mi rote… nvorrei ricomincià con la solita tiritera che i meridionali dovrebbero ESSERE FIERI d’esser figli d’una cultura millenaria e NON fingersi torinesi o milanesi ochecazzo ne so.
    Alla fine mi sembro la sola al mondo a difendere il Sud d’Italia e una Sicilia che se continua così resterà soltanto un bellissimo sogno…

  11. anonimo ha detto:

    Aggiungo.
    Anche della Sardegna a quanto pare ci si vergogna, e sempre più mi scandalizzo:(
    Tempo fa la signora Marini, quella lì che non npomino per non farle pubblicità, con un CHIARISSIMO accento sardo ha osato dire…IOOOOO? SONO ROMA IOOOOOO!!!!
    Vergognarsi d’esser sardi… è qualcosa che fa vomitare.
    I romani dicono che li burini sono quelli che dicono: SONGO ROMANO;)
    Ho sollevato la quistione Ri’, ti passo la palla, ne parlerai prima oppoi?
    Grazie;)

  12. anonimo ha detto:

    Scusa i refusi, è che nce veto e ormai scrivo a memoria sgrunt:(

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...