Terra & Centro

A proposito di Fantasy, accennavo a un post che è ormai perso anche per gli archivi del Thera, e ormai introvabile. Eccolo.


"Chiudi gli occhi – disse poi. Non puoi vagliare quello che ti giunge dall’esterno finché non riesci a riconoscere quello che è te da quello che non lo è. Questo è ciò che il mio insegnante chiamava «la forma sotto la pelle»: trova dentro di te il punto che ti sembra più stabile e procedi di là verso l’esterno. Analizza tutto… e poi accantona quello che hai analizzato, perché puoi riconoscerlo come parte di te. […] Dunque, una volta che hai trovato quel punto stabile dentro di te, ne devi individuare uno simile all’esterno… nella terra stessa. Quando lo avrai percepito, dovrai collegarti ad esso. L’individuazione del punto stabile interno è definita «centratura», mentre il collegamento con la terra si chiama «connessione con la terra»."

da "Le Frecce di Valdemar" di Mercedes Lackey

Ho sempre pensato che ogni libro, anche quello apparentemente più stupido, può essere utile, se ti lascia qualcosa.

Terra e Centro.

La ricerca del tuo equilibrio, un ancoraggio che ti salvi dai tifoni più violenti. Perché tu SAI chi sei, e qual è il tuo posto sulla Terra.

 

E se il tuo equilibrio vacilla, se non sai più a cosa aggrapparti non c’è che una cosa da fare.

Terra e Centro.

Ed è un nulla, un riflesso condizionato.

 
Il mio centro è il mio cuore.
Calpestato, a volte
Altre volte è pesante
Altre ancora leggero come un aquilone nel cielo

 ed il vento sembra portarlo via

 Ma non riuscirete a chiuderlo

o a staccarlo da me.
 Mai.
Il mio centro è profondo.

 Giù, sotto la superficie dell’acqua

 in mezzo all’iceberg,

 dove non arriva il sole distratto.

E nasconde segreti.
E conserva tesori.

 Ma non è freddo come a volte dovrebbe …

un fuoco arde dentro

E non riuscirete a spegnerlo.

 
La mia Terra è dolce e amara.

 Un miscuglio di luci e colori.

Netti, mai sfumati.

 La mia Terra è Madre e Matrigna,

Ricchezza e abbandono,
 Bellezza ed orrore.
 L’Amore.

 La mia Terra è un telone rosso

 che addolcisce la luce del giorno

 e regala colore alla morte.

 La mia Terra è acqua sulle pietre

 È  voci, spintoni di gente.

Farsi largo o venire travolti,

 una lezione che si impara da bambini.

 La mia Terra è lontana, ma è qui

Nel mio cuore,

nel mio centro.

The depth of a soul is not measured by what appears on the surface.

(immagine da AllPosters.com)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in neglie. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Terra & Centro

  1. shemale ha detto:

    Avercelo, un cuore.
    E una terra…

  2. Effe ha detto:

    guardi che il centro è davvero una cosa impossibile, per il parcheggio

  3. riccionascosto ha detto:

    Dipende, Herr…
    Se conosci il tuo posto, il parcheggio lo trovi sempre (anche in ritardo, come stamattina).

  4. metallicafisica ha detto:

    Urge un Viaggio al centro della terra, sorellona… a volte anche al centro del cuore…(si sa che ci son cuori decentrati, però)

    Un abbraccione, S*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...