Lista chiama lista

In realtà questo, all’origine, era un commento (lungo, e per di più in forte ritardo) alla lista dei fidanzati postata da manginobrioches qualche giorno fa.

Però splinder si rifiuta di accettarlo, il commento (per quale motivo, lo ignoro) e allora… eccolo qua.

Le coincidenze non esistono, dice il saggio Gilgamesh, ma stamattina cercavo una cosa (che non ho trovato) in giro per la rete; mi sono imbattuta invece nella "minuta" della dote di Berta la Piedona, come cantata in "Pipino il breve", una commedia musicale di Tony Cucchiara che mi piacerebbe molto rivedere e della quale ricordo a memoria molte canzoni. Caso volle, infatti, che l’incisione (su cassetta, e lascio immaginare con quali esiti) di alcune di queste canzoni da parte mia e di alcuni amici fosse il "regalo" di ringraziamento per alcuni capi scout emiliano-romagnoli (e un sardo di nome, ahilui, Caro Cara) che ci avevano insegnato a ballare il circolo circasso, a costruire flauti di canne (se non sbaglio, sa benas) con tanto di ancia battente, nonché tecniche da mimo, vari tipi di drammatizzazione e svariate altre cose. Molto successe in quella settimana: ci esibimmo in "Cintura di castità" (una "canzone sceneggiata" dei Cavernicoli, gruppo cabarettistico siciliano), in fiabe maya ed altre amenità; io mi addormentai, a Bologna, ai giardini Margherita durante un concerto dei Nomadi e fui svegliata da… ma no, questa è davvero un’altra storia.

Sperando quindi di far cosa  gradita, ecco la lista (quale miglior, conclusione, comunque, a una lista di fidanzati?):

FILIPPO
Procetiamo ora con la lettura della "minuta",
pi li boni orecchi di li ambasciatori prisenti
e pi lu gudimentu di l’occhi del re di Francia!

UN VALLETTO PORTA AL RE FILIPPO LA MINUTA. FILIPPO LEGGE CANTANDO.

FILIPPO
Milli bustini di tila di linu
chistu a so figlia so patri ci dà
Milledducentu tuvagli di filu
e re Pipinu cuntenti sarà.

FILIPPO E DONNE
Milli suttani ‘ntissuti d’argentu
chistu a so figlia so patri ci dà
Milledducentu fadali di pannu
e re Pipinu cuntenti sarà.

FILIPPO, DONNE E UOMINI
Milli furchetti cucchiAra e cutedda
chistu a so figlia so patri ci da
Milledducentu pignati e podedda
e re Pipinu cuntenti sarà.

TUTTI
Centu cuperti cusuti cu l’oru
chistu a so figlia so patri ci dà
Sei cuttunini p’u friddu ‘i jnnaru
e re Pipinu cuntenti sarà.

BELISENDA
Centu para cosetti ‘i cuttuni
chistu a so figlia so patri ci da
Centu scarpini di peddi ‘i muntuni
e re Pipinu cuntenti sarà.

FILIPPO E DONNE
Milli linzola di matapolla
chistu a so figlia so patri ci dà
Milli vistini pi pariri bella
e re Pipinu cuntenti sarà.

FILIPPO, DONNE E META’ UOMINI
Milli e cchiù camicetti di sita
chistu a so figlia so patri ci dà
Milli mutanni ci duna a la zita
e re Pipinu cuntenti sarà.

TUTTI
Unnici scrigni chini ‘i diamanti
chistu a so figlia so patri ci dà
centucinquanta tra aneddi e pinnenti
e re Pipinu cuntenti sarà.

FILIPPO (POI GLI ALTRI)
Sciatu di l’arma pezzi di cori
chistu a so figlia so patri ci dà
ca vali cchiù di ducentu tesori
e re Pipinu cuntenti sarà.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in pizzini. Contrassegna il permalink.

11 risposte a Lista chiama lista

  1. Effe ha detto:

    era più semplice una lista-viaggio
    (ma davvero bella, codesta)

  2. riccionascosto ha detto:

    Herr, allora davvero non ci si preoccupava del tempo (neanche per compilare le liste)
    E il corredo, in particolare, si iniziava a preparare da quando le bambine erano appena nate.

  3. shemale ha detto:

    L’ultima volta che avevo sentito nominare Tony Cucchiara avevo sei anni. E’ stato a Lavinio, dove sulla spiaggia (pressochè deserta) si trovavano ancora telline, granchi e belle conchiglie. E l’acqua, ovviamente, era limpida.
    Riccio, tu mi fai diventare un nostalgico…

  4. riccionascosto ha detto:

    Vuoi dire, shemale, che non hai mai sentito – neanche parlare – delle sue commedie musicali?
    (“Pipino il Breve” e “Caino e Abele” sono le più famose, ma ne ha scritte altre).
    Peccato, ti sei perso delle cose molto belle. In “Pipino il breve”, in particolare, ci sono bellissime canzoni; anche senza musica, sono da apprezzare.

  5. shemale ha detto:

    No, sinceramente. Non conosco le commedie musicali di Tony Cucchiara e non metto in dubbio che siano bellissime. E’ che io, da bambino, andavo in villeggiatura con genitori, fratelli, nonna, cugini e zii. Eravamo tre famiglie e affiittavamo una grande casa con un giardino enorme dove ora ci hanno fatto – addirittura – la succursale di una scuola. E mi ricordo che un pomeriggio qualcuno parlava bene di Tony Cucchiara, non so se mio padre, un mio zio o un mio cugino più grande (ce n’era uno che aveva tredici anni più di me). Dopodichè di Tony Cucchiara non ne ho sentito più parlare (per colpa mia, ovviamente). E l’ho tenuto stipato in qualche angolino della mia memoria insieme a Nicola Di Bari, Antoine, Wilma Goich. Adesso è sbucato fuori e mi ha fatto venire un sacco di nostalgia. Non solo di quel mare che non c’è più.
    Mi ha fatto venire nostalgia della gente che veniva a passare le vacanze in quella grande casa di Lavinio.
    Anche qualcuno di loro non c’è più, ovviamente.

  6. Effe ha detto:

    ora dobbiamo fondare un Tony Cucchiara Fan Club

  7. riccionascosto ha detto:

    Herr, ora non esageriamo. L’unico fan club a cui mi iscriverei (in effetti, non l’ho fatto, a differenza sua (è quello di marco trellini). E poi, di tessere, non ne ha già abbastanza?

    Shemale, non è mica colpa tua (e non lo sottintendevo, neanche) 😉 Però mi hai fatto venire in mente una cosa… e se ci riesco, la vedrai.

  8. Minervaa ha detto:

    ma non fa anche il regista televisivo Cucchiara?

  9. manginobrioches ha detto:

    questa lista è magnifica (oltre a essere fortemente complementare con i fidanzati di cui sopra…) e, sinceramente, ignoravo questa produzione di Tony Cucchiara (che lo rivaluta enormemente ai miei occhi). Mi ricorda le nostre, calabre e sicule, filastrocche-elenco, di ricchezze o di povertà, di sogni in forma di cibo o di denari. E poi non so a te, ma a me fa morire quello “sciatu di l’arma” (qui da noi si dice “figghiu sciatu”, ed è più o meno la stessa cosa, soffiata come il venticello dell’anima).

  10. riccionascosto ha detto:

    Quel sciatu di l’arma fa morire anche me, brioche (e lo leggi nel post qui sopra).
    E un’altra espressione bellissima di amore è quel pasciuta cu lu ciatu, quando Filippo parla a sua figlia.

  11. riccionascosto ha detto:

    Lista chiama lista, dicevo, brioche… e a proposito delle liste cantate o di canzoni-elenco, cosa dire di quell’elenco di difetti – altro non è, in fondo – de La zita? (e così, in un colpo solo, lista, canzone e fidanzata… 😉 )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...