Lettere e numeri

Come si fa ad imbastire parole su gelidi numeri?
Questa domanda mi è arrivata ieri tra capo e collo, e ogni tanto fa capolino nella mente.
In realtà non è nuova: ogni tanto la sento quando si parla di economia, o di finanze, o di argomenti del genere. Io però non ci credo che i numeri siano gelidi. Dentro di essi si nascondono parole che aspettano soltanto di essere tirate fuori.
 
Ci sono numeri che raccontano di vite appese al filo di un lavoro, o della carità altrui, altri che parlano solo di divertimento e vite senza pensiero.
Un numero separa la vita dalla morte, un altro ci regala una giornata di sole.
C’è un numero che ci tiene fermi davanti a una vetrina, incerti se entrare o no a comprare il cappotto che inseguiamo dall’inizio della stagione. E solo quegli occhietti separati da una sbarra ci convincono a fare un passo dentro il negozio.
I numeri hanno parole, e voce, e volti nascosti dietro una freddezza apparente.
 
1 è un tipo solitario, al primo sguardo. Se ne sta lì, un po’ in disparte, guardandosi in giro diffidente. In realtà occhieggia lo 0 alle sue spalle, vuol chiedergli di uscire insieme per diventare una coppia, ma è troppo timido e quindi non ne fa niente.
 
2 ha già agganciato, si vede dal braccio piegato a circondare la spalla del compagno; non guarda indietro lui, solo in avanti. Perché chi lo segue è a un tempo monito e desiderio.
 
3, infatti, è panciuto e fiero. Qualcuno dice che è il numero perfetto, qualche altro che è già una folla. Lui li guarda con benevolenza, perché sa che dentro di sé porta un mistero. E sorride, quieto.
 
4 è un po’ rigido, in verità. Gli mancano le rotondità dei suoi vicini, ma non se ne dispiace poi tanto. E’ quadrato – il primo, tiene a sottolineare – e della sua solidità si fa un vanto.
 
5 sta in mezzo, a separare il mondo. E’ un primo, non punta ad altro che ad essere se stesso. Solo un passo lo separa dai primi come lui, ma non lo compie e se ne sta immobile, come un Buddha seduto.
 
6 strizza l’occhio, in panciolle. In compagnia di se stesso, e di se stesso ancora, può diventare allarmante, ma da solo è pigro e pacioso, e racconta di uova con la sua aria di sufficienza.
 
7, se lo guardi, ti sembra come gli altri; un po’ magrolino, invero, paragonato ai suoi fratelli. E invece è magico e raccoglie vizi e virtù, spose e fratelli, nascondendoli dietro le sue gambe ballerine.  
 
8 si avvolge su se stesso, e accoglie in sé il mistero del tre e le separazioni del cinque, ma anche l’anima razionale del 4 e, a coppie, tutto quanto lo precede. Contiene il mondo, l’8, e lo restituisce nel sonno, quando si distende a riposare.
 
9 si lecca le labbra con gusto, dopo aver mangiato. Con quelle gambe sottili sotto un ventre gonfio di gaudente, a volte ci si chiede come faccia a stare in piedi. Ma a sostenerlo ha il mistero del 3, che si moltiplica per se stesso e si rivela al mondo.
 
E il 10? Per primo realizza un’unione solo sognata all’inizio dei tempi… e il racconto può ricominciare.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in pizzini. Contrassegna il permalink.

11 risposte a Lettere e numeri

  1. Flounder ha detto:

    io voto per il numero 8.
    (da questo post può uscire qualcosa di fantasmagorico, una nuova teoria cosmogonico-numerica)

  2. Effe ha detto:

    lo zero, siognora mia.
    Tutto inizia con lo zero, che senza zero non si dà mondo – e lei non me ne parla

  3. riccionascosto ha detto:

    Perché lo 0 è nascosto, signor mio.
    E’ il respiro del mondo, una bocca aperta a dare avvio a tutto ciò che segue. Si rivela, però, solo a chi sa comprenderne il segreto.
    Per gli altri, appunto, è un nulla, non esiste.

  4. fuoridaidenti ha detto:

    intendevi dire forse che l’8 quando è steso è l’infinito, vero?

  5. riccionascosto ha detto:

    Fdd: sì, intendevo proprio quello.

    Flounder: sarà. Intanto, a scanso di equivoci, preciso che di numerologia (o di roba del genere) non ne so proprio niente… e poi a me il 7 sta più simpatico. 😉

  6. Chorimagister ha detto:

    Te lo dico anche di qua, e senza il dubitativo: é una delle cose più deliziosamente intelligenti e gradevoli che ho letto nell’ultimo mese (a parte Ratzinger).

  7. BBSlow ha detto:

    Scusa, c’etait moi, ho fatto un po’ di casino con il log-in di Splinder… 🙂

  8. riccionascosto ha detto:

    Slow, l’avevo capito che eri tu (ora però mi hai incuriosito, con tutti questi nick).

    Grazie, però non esagerare… 😉

  9. metallicafisica ha detto:

    Ecco, se io ora ti dicesse che tra i vecchi deliri scritti ne ho uno molto simile a questo, sui numeri da 1 a 9????*****
    (lo giuro siu nostri genitori, sorellona!)

  10. metallicafisica ha detto:

    ps: a e il 5 stava proprio antipatico:)

  11. riccionascosto ha detto:

    MF: non c’è bisogno di giurare, non ne dubito affatto (però mi piacerebbe leggerlo, se lo trovi) 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...