Di ami, di cipolle ed altre storie

 
In questa notte scura, qualcuno di noi, nel suo piccolo, è come quei “lampadieri” che, camminando innanzi, tengono la pertica rivolta all’indietro, appoggiata sulla spalla, con il lume in cima. Così il lampadiere vede poco davanti a sé, ma consente ai viaggiatori di camminare più sicuri. Qualcuno ci prova. Non per eroismo o per narcisismo, ma per sentirsi dalla parte buona della vita…
Tom Benetollo, citato da Rita Borsellino al Congresso ARCI,
Palermo, 11 febbraio 2006
 
“A volte tirarsi indietro e rinunciare è come perdere senza aver giocato.”, lo scrivevo qualche giorno fa, pensando a un amico che, invece, non ha rinunciato, pur sapendo che giocare potrebbe non portare a una “vittoria”.
 
Non nel senso “tradizionale”, almeno.
 
L’ultima volta che sono stata a Palermo ci siamo incontrati nella sede del Comitato per Rita Borsellino Presidente.
 
E non poteva essere in altro luogo, visto l’impegno e l’amore che ha sempre mostrato per la sua, la nostra terra.
 
Un po’ di tempo dopo, per telefono e per mail, mi disse che gli era stato proposto di candidarsi nella lista per le regionali, chiedendomi cosa ne pensassi.
 
Gli risposi che era una strada tutta in salita – e certo lo sapeva anche lui – ma che era ancora un modo per impegnarsi, per giocarsi.
 
Ed è con questo spirito, credo, che alla fine ha accettato. Pur sapendo che la “vittoria” sarà difficile, pur sapendo che il “traguardo” non è tanto il fatto di essere eletti, quanto di essersi giocati.
 
E’ l’impegno personale a favore di una causa in cui si crede, anche se i frutti non li godrà forse direttamente, ma avrà contribuito a un disegno più grande.
 
Questo è il mio amico.
“Un uomo semplice, che crede nelle cose semplici: onestà, trasparenza e legalità”. Non sono solo parole, per lui, e si sente in quello che dice, e si vede nel modo in cui ha vissuto e continua a vivere.
Forse è per questo che in questi giorni chiunque lo conosca sta cercando di aiutarlo, come può, in questo suo impegno. Una campagna elettorale fatta di poche cose – tutte basate sulla buona volontà e sulla disponibilità di amici e di parenti, ché soldi non ce n’è – ma di stima, e amicizia, e calore.
 
Di certo è per questo (ma non solo) che sono così orgogliosa di essere sua amica (e commare, anche).
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in facce conoscenti, ficurinnia. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Di ami, di cipolle ed altre storie

  1. Minervaa ha detto:

    in un paese che ama così tanto santificare , che vede miracoli un po’ ovunque e madonnine sanguinanti come piovessero;
    io vorrei fossero ricordati sempre quei due eroici “lampadieri” che sono stati Borsellino e Falcone .
    una terra che ha avuto due uomini come loro non può che esserne orgogliosa.
    persone come questo tuo amico

  2. Minervaa ha detto:

    non ne rendono vano il sacrificio

  3. riccionascosto ha detto:

    Sì, Minnie, sono d’accordo.
    In questi anni Giulio (è questo il nome del mio amico) ha portato avanti il suo impegno nel sociale, anche dall’interno dell’AGESCI, in modi che la sua modestia non ha pensato neanche, credo, di inserire nel volantino che ho linkato. L’ho dovuto quasi “costringere” a scrivere qualcosa, e anche adesso gli sembra strano doversi presentare, ma secondo me è importante dire qualcosa di lui a chi non lo conosce.
    Giulio è stato uno degli organizzatori della “fiaccolata”, un mese dopo la morte di Falcone, che vide arrivare a Palermo giovani e vecchi da tutt’Italia, per la prima volta a manifestare contro la mafia. E c’era anche Paolo Borsellino, con loro, in quella chiesa stracolma, alla fine della fiaccolata. E poi, negli anni, l’impegno vicino al Centro Borsellino, la partecipazione al “Laboratorio per la Politica” nell’AGESCI, la presenza nel Forum del Terzo Settore (quello che riunisce le associazioni di Volontariato), la vicinanza con LIBERA… e potrei dirne altre.
    Sì, Minerva, ci sono nella mia terra persone come Giulio, anche, che nel silenzio costruiscono. Per gli altri, prima che per se stessi.
    E di questo, la mia Terra deve essere orgogliosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...