In altalena

La mattina aveva avuto un inizio quasi perfetto.

La passeggiata mattutina con il cane, un po’ prolungata per godere appieno della mattina fresca e silenziosa (alle sette, si sa, c’è ancora poca gente in giro), quel quarto d’ora di cyclette che anticipa una doccia veloce e pensavo di avere ancora tempo.
Poi, come al solito, scegliere gli abiti la mattina prende il suo tempo, bisogna seguire l’umore ed il tempo, e oggi l’aria frizzante aveva lasciato il posto al sole, che prometteva maggior calore.

Fuori, di corsa, ancora in vantaggio sul "solito orario", e poi…

Quasi, avevo detto? Appunto.

Il rapido controllo degli "oggetti necessari" mi aveva rivelato la mancanza, in borsa, di cellulare e portafogli. E’ bastata la ricerca – per fortuna fruttuosa – a farmi sforare i tempi.

Però, però, non è detto. 
Garage, motorino. Il cancello si apre al primo colpo del telecomando, forse c’è speranza.

Una serie di semafori verdi, provo a contarli, uno, tre, cinque, sette…
ahi, mai provocare il dio dei semafori, che si sa, ti mostra una lingua rossa di sberleffo. Anzi, una serie, lasciamo perdere.

E c’è posteggio, per fortuna, al solito posto, e dei colleghi non c’è ancora nessuno che possa lamentarsi del ritardo.

E poi? E poi il capo che ha bisogno e chiede, e il collega che ti chiama per una riunione che avevi dimenticato (proprio oggi che avevi lo spirito sportivo, e non manageriale, e vabbè).

E finalmente, ti ricordi di guardare il calendario, e tutto è chiaro.

9 novembre. Merda day

(incidentalmente, anche il primo compleanno di Trispito. Ma le coincidenze, dice il Bardo, non esistono)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ammatula, trispito. Contrassegna il permalink.

9 risposte a In altalena

  1. metallicafisica ha detto:

    Scommetto che alla fine sari uscita scollacciata come tuo solito??:))))))

    Grandi auguri a Trispitoblog, il blog della sorellona Riccio********

    © by mf

  2. riccionascosto ha detto:

    Sorellona, grazie, che sorpresa! E’ bellissimo!

    Scollacciata moi? Ma quando mai? E’ che oggi fa caldo… e comunque no.
    (Ma che c’avete con le mie tette? Ieri Viss, oggi tu… ) ;)))

    :******

  3. metallicafisica ha detto:

    Mica ho nominato le tette, io… magari mi riferivo a una scollacciatura sulla schiena….
    Tette di paglia, eh?:)))))))***

    ps: Il fumetto l’ha fatto il riccetto, mica io;)

  4. riccionascosto ha detto:

    E va bene, lo ammetto (peraltro l’ho già scritto qui, è un argomento che mi tocca da vicino)

    Ma di paglia no, perbacco. ;)))))

  5. Zu ha detto:

    uh ‘n’anno… (oh, aneme d’o’ priatorio).
    Tanti tanti aculei!

  6. Wosiris ha detto:

    anche sul mio calendario dal 2006 il 9/11 sara’ il merda day.

    uh … ma c’e’ anche metalla in questa stanza …

    vabbe’ lei sa anche perche’.

    w

    approposito … auguri.

  7. metallicafisica ha detto:

    Perdonami sorellona… mi confondevo con la cosa del Riccio:)

  8. riccionascosto ha detto:

    Ma no, sorellona, non ti scusare (piuttosto, anche il riccetto ha il copiright) 😉

    Wosiris, io no, però… me lo racconti? (e grazie degli auguri)

    Zu, per te, lo sai, gli aculei si ammorbidiscono (ma sono tanti, sì)

  9. metallicafisica ha detto:

    noi ricci(E) lo abbiamo di default, il ©:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...