Questione di …

Sono giorni convulsi, questi, spinti dalle scadenze e dai ritmi di lavoro, che prendono la maggior parte del tempo.
Corri, cercando di mettere i pensieri in fila l’uno dietro l’altro, di formulare ipotesi e tentare di farle funzionare, di sistemare tutto in modo che fili liscio come l’olio.
Incastri le tue esigenze e quelle degli altri: il lavoro, la famiglia, gli amici, il tempo libero (se resta).
E mentre corri, incastri, allunghi, rinunci o medi, con la coda dell’occhio ti sembra di accorgerti che qualcosa sia stato lasciato indietro.
Una cosa, una parola: rispetto.
Delle regole, della legge, del lavoro e dei sentimenti altrui.
Quello che ti sforzi di fare, nei confronti degli altri, ma che spesso viene scambiato per debolezza o, addirittura, stupidità.
Qualcosa di cui approfittare, senza pagare pegno.
Succede allora che la valvola salta, e la voce si alza.
Magicamente, tutti sembrano accorgersi delle proprie mancanze.
Proprio quando, gridando, un po’ di rispetto per gli altri l’hai perso anche tu.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ammatula. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Questione di …

  1. metallicafisica ha detto:

    Dài sorellona, oggi è venerdì…. più rispetto per tutti? (fa molto SB ma vabbè… :)*

  2. riccionascosto ha detto:

    Più rispetto per ognuno, forse… non lo so.
    Mi dispiace solo che a volte, per farsi sentire, tocchi urlare.
    (Ma è venerdì, hai ragione… Thanks God) 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...