Lasciatevi contagiare…

Qualche giorno fa sono passata a trovare Isa a casa sua, e mi sono imbattuta in questo post, in cui si parlava di anobii.  

Si tratta di una biblioteca virtuale, in cui è possibile costruire la propria collezione ("libreria"), catalogare i libri e girellare tra gli scaffali altrui, per scoprire nuovi libri o gusti comuni, o semplicemente per soddisfare la propria curiosità.

Certo, qualcuno potrà pensare che è un altro modo di catalogare e schedare – persone, letture – ma per me è anche un modo per conoscere e scoprire cose nuove.

Vi avverto, però: può creare assuefazione.
I primi due giorni dopo la creazione della mia libreria approfittavo dei momenti liberi, a casa. Ho caricato libri un po’ alla rinfusa, saltellando tra scaffali e non seguendo un criterio preciso. Dopo i primi, comunque, ho rallentato e mi sa che per i prossimi aspetterò il fine settimana.
Magari, nel frattempo, finisco di leggere qualcosa che sta in sospeso.

Voi, comunque… lasciatevi contagiare!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in sperciate, trispito e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

18 risposte a Lasciatevi contagiare…

  1. metallicafisica ha detto:

    Me ne ha parlato un blogamico (che a sua volta aveva ricevuto la soffiata da una blogamica)… Pare sia contagiosissimo. Tutto sommato è un bene che spento il computer, qui, poi spengo anche me:))))*

    ps: Ricorda pure al consorte che il giro in moto lo aveva già promesso:)

  2. riccionascosto ha detto:

    Sì, infatti, sorellona (è per questo che ti dico tieniti forte) 😉

  3. cybbolo ha detto:

    sì, ne sto sentendo parlare con sempre maggiore insistenza.
    sono alquanto diffidente: credo che l’ansia di condivisione si confonda un poco troppo con l’esibizionismo puro e semplice fine a se stesso per una gara a chi è il meglio figo del bigoncio.
    ovviamente mio limite interpretativo…;-))

  4. riccionascosto ha detto:

    Il rischio c’è, Cyb, come in tutte le cose. Per quanto mi riguarda, credo che se volessi fare la più figa, non mi sarei certo affrettata a mettere sugli scaffali tutti i fantasy e i Camilleri (e ne mancano ancora alcuni) che possiedo, visto il modo in cui sono etichettati in genere.
    Invece ho visto con piacere qualche libro in comune con quelli che considero amici, e sto scoprendo scrittori di cui non conoscevo neanche l’esistenza…
    Insomma, quello che voglio dire è che anobii è uno strumento (a parer mio, interessante, anche, ma migliorabile). L’uso che se ne fa, poi, è ovviamente soggettivo.

  5. maurogasparini ha detto:

    lo dico a te che so che non mi togli il saluto per questo: anobii mi sembra una monumentale perdita di tempo.

  6. riccionascosto ha detto:

    No, non ti levo certo il saluto per questo, Mauro. E poi, una perdita di tempo lo è, in qualche modo. Ad esempio il tempo che impiegheresti meglio leggendo, o in altre attività. Eppure allo stesso tempo non lo è…
    Io ho già trovato due libri che mi piacerebbe leggere, negli scaffali altrui, oppure ne ho visti altri che mi ero quasi dimenticata di aver letto. Ecco, in questo senso può essere una cosa utile. Se non altro, è divertente, almeno per un po’. Poi bisogna vedere se regge al tempo (e comunque è migliorabile, sì. Alcuni criteri di ricerca e classificazione senz’altro)

  7. giorgi ha detto:

    Ieri ci h fatto un giretto. Certo che è allettante, ma sono molto pigra, e immaginavo, come confermi tu, che la cosa m’invischierebbe assai. E mi sembra sempre di non avere abbastanza tempo per scrivere il blog, scrivere altro, leggere, che pure questa cosa qui mi pare troppo. Ciao cara

  8. riccionascosto ha detto:

    Giorgi cara, devo dirti che un poco dà assuefazione (come si legge anche nei commenti in giro). Almeno per i primi giorni, in cui non fai che caricare e girellare tra gli scaffali di chi ha i tuoi stessi libri (o in giro). Poi, a poco a poco, inizi a pensare che puoi fare altro e meglio. 😉
    Stamattina il consorte mi chiedeva se ho finito di caricare libri e gli ho risposto di no (avrei un po’ di scaffali, ancora), ma che per ora facevo una pausa.
    E poi, facendo colazione, mi sono scoperta a caricarne ancora qualcuno…

  9. Effe ha detto:

    ho deciso: metterò una webcam puntata sulla libreria, così faccio prima (ma sarà fuori fuoco)

  10. ortensia51 ha detto:

    Ciao, avevo letto di anobii anche su un altro blog, ma non mi si apre il sito! Le ho provate di tutte….
    ha mica cambiato indirizzo?

  11. riccionascosto ha detto:

    Non avevo alcun dubbio, Herr, che questa sarebbe stata la sua scelta. Ma invece, non potrebbe puntarla su quella libreria anni ’70? Sì, proprio quella lì. Sono suoi, quei libri?

    Ortensia, non so che dirti. Il link a me funziona (ma magari era sbagliato nel post. Comunque è questo

  12. anonimo ha detto:

    io ne sono rimasta contagiata. Ma a me piace farmi contagiare da qualcosa. (pensavo che m’avrebbe aiutato a tenere i libri in ordine, tutti insieme, letti e non letti, ma per ora è aumentato il caos)
    alessandra
    (e poi, sì, può essere un altro modo per farsi schedare, oppure è un altro modo, non so.)

  13. ortensia51 ha detto:

    niente da fare, né da mac né da pc ne da Google…provate tutte, anobii non si apre. Domani ci riprovo, cmq grazie!

  14. riccionascosto ha detto:

    E’ un altro modo, Alessandra, di sicuro. Ed è anche un po’ caotico, a suo modo. Ma, ad ogni modo, farsi contagiare è sempre un buon modo per scoprire qualcos’altro 🙂

    Ortensia, a me funziona (l’ho provato prima e , visto che c’ero, ho pure aggiornato) 😉

  15. Petarda ha detto:

    ne ho letto prima di andar via, la settimana scorsa. e meno male, che già mi stava prendendo lo schizzo…
    però alla fine non so, mi sembra l’ennesimo dispendio di tempo che potrei impiegare meglio…

  16. riccionascosto ha detto:

    Petarda. Sì, potrebbe. E se hai da impiegarlo meglio, fallo senz’altro. Io dico solo che è un modo divertente di perdere tempo (almeno per me). E bentornata 🙂

  17. Petarda ha detto:

    mah… non lo so… è che poi alla fine, quando tante blogpersone che mi piacciono lo fanno, mi lascio contagiare anch’io…
    (sai quanto amo i libri?)
    🙂 grazie del bentornata (son tornata di bel nuovo, nel frattempo)

  18. riccionascosto ha detto:

    Eh, lo so che tu vai e vieni… però almeno il tempo per riposare lo trovi?

    Sì, i libri piacciono molto anche a me (e infatti mi sono fatta contagiare) 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...