NewZ

Dopo mesi di assenza, rillo è tornato a scrivere.
E a guardarsi intorno… per fortuna.

Io, invece, inseguo il vento. Giusto nel caso che ve lo chiediate, eh

Tra un refolo e l’altro, ho tentato di spiegare a  qualcuno che…
(vediamo se funziona così).
Diciamo che da una parte abbiamo un possibile raccolto di mele, e dall’altro uno di arance. Ovviamente la convenienza dell’uno o dell’altro dipende da molti fattori. Quello che cercavo di fargli entrare in testa è che per capire come sarà il raccolto delle arance è inutile guardare le condizioni dell’albero di mele anche perché, se le mele maturano a marzo (a caso, eh) , le arance saranno mature solo al prossimo Natale: quindi ci sono cose che potrebbero ancora accadere, tra aprile e dicembre, e che saranno da considerare nella scelta. Poi, ovviamente, si può anche fare una scelta mista. A un certo punto mi sono resa conto che dovevo spiegargli come si distingue una qualità di mele dall’altra (che so, una golden da una stark) e – soprattutto – quali sono le differenze tra mele e arance…

Qual’è il problema? Il problema è che il tizio in questione dovrebbe essere un frutticultore… e queste cose dovrebbe spiegarle lui agli altri.  Io, invece, dovrei limitarmi alle previsioni del tempo.
(che con le piante vere, ho pure il pollice nero…)

Alla fine di un’ora circa di telefonata, mi ha ringraziato delle spiegazioni (mentre io ero sull’orlo del suicidio per aver tentato di correggerlo per la decima volta almeno mentre diceva "arancio" parlando della frutta), ma io non sono affatto sicura che abbia capito. E credo di aver confuso anche voi…
 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ammatula, pizzini, trispito e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

11 risposte a NewZ

  1. metallicafisica ha detto:

    Mi avevi già confusa prima di postare, sab!:)***

    comunque preferisco le mele;-)*

  2. lotrovassi ha detto:

    Cercare di spiegare la differenza tra mele e arance a un frutticultore è come insegnare a nuotare a un pesce.

    (Saggio_Lot)

  3. riccionascosto ha detto:

    Sorellona, io le amo entrambe. Però qualche volta ci vuole l’una, qualche volta l’altra.

    Saggio_Lot, in effetti il paragone è sbagliato. Per essere esatti, dovrei dire fruttivendolo… Ma in realtà non si trattava né di mele né di arance (speravo che la spiegazione così fosse più semplice, ma magari mi sono incartata :P)

  4. lotrovassi ha detto:

    Riccio, il paragone è perfetto.

    Al fruttivendolo non interessa la distinzione tra mele e arance, gli è sufficiente che qualcuno le compri.

    La cosa è comune a molte categorie di venditori: non faccio per vantarmi, ma quando mi capita di acquistare un’automobile sono io che spiego al venditore le caratteristiche dell’auto e le differenze tra quell’auto e le altre (e non sono un ingegnere…).

    Il venditore d’auto mi ascolta in modo del tutto disinteressato: a lui basta che io la compri.

    E taccio di molteplici esempi di ignoranza crassa e consapevole che mi derivano dal quotidiano esercizio della professione…

  5. riccionascosto ha detto:

    E taccio di molteplici esempi di ignoranza crassa e consapevole che mi derivano dal quotidiano esercizio della professione…

    In effetti, è di questo che non sono riuscita a tacere (dopo il decimo tentativo fallito di fargli capire ciò che dovrebbe essere lampante per uno che fa il suo mestiere, stavo facendo harakiri al telefono…)

  6. anonimo ha detto:

    m’e’ venuto mal di testa. magari con uno schema in allegato.

  7. metallicafisica ha detto:

    LOT: Okay, però le auto tedesche danno il mal d’auto, digiamolo:)

  8. riccionascosto ha detto:

    Non ci crederete, ma inseguire il vento dà un sacco da fare… 😉

    Pattymeet (benvenuta, intanto), io uno schemino te lo farei, ma temo che il mal di testa aumenterebbe. Come te la cavi con la matematica?

    Sorellona, il consorte sosteneva (e credo lo sostenga ancora) che la Touran ha il musetto simpatico. Il mal d’auto delle tedesche, invece, è una cosa tra te e il Lot? 😉

    Ah, Lot, a proposito di venditori. Almeno un venditore d’auto la differenza tra un motore a benzina e uno diesel dovrebbe conoscerla, no? E quale tipo di auto va meglio per la città, quale invece per percorrere lunghe distanze? Ecco, siamo su questo piano (di ignoranza), almeno a giudicare dalle domande che mi venivano fatte… e mo’ vi ho confuso ancora di più. 😛

  9. metallicafisica ha detto:

    no sab… niente segreti fra me e il lot … è che l’ultima volta che sono salita su un’auto tedesca e per un breve tragitto, per poco rovescio il pranzo:))))***

    e l’autista guidava bene, sia chiaro:)

  10. lotrovassi ha detto:

    Secondo me, sopravvaluti i venditori d’auto 😉 (spero che nessuno si offenda, son pronto comunque a raccontare anedotti sulla mia categoria, me compreso…)

    (MF: non fanno più le porsche di una volta…)

  11. metallicafisica ha detto:

    LOT——> non era una POrsche:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...