Viento

Viento scioscia stanotte
trase pe’ sotta e fatte sentì’
viento viento
viento nce resta pe’nce ‘ncazzà’
Viento
trase dint’e piazze
rump’e fenestre
e nun te fermà’
Viento viento
puorteme ‘e voci
‘ chi vo’ alluccà’.

(Viento – Pino Daniele)

 
 
 
 
Vento.

Soffia da giorni, ormai, a volte si calma ma è solo per poco, il tempo di far aggregare le nubi, come un cane da pastore, le mette tutte insieme sopra la città e quelle cozzano l’una sull’altra e mandano giù acqua a secchiate.

E poi si diverte a cacciarle via, negli angoli del cielo che torna azzurro e limpido, i colori più vivi lavati dalla pioggia.

Così è in questi giorni, con la città che a tratti serba i segni delle ferite.

Una palma, cadendo, ha divelto una cancellata; per fortuna non si è abbattuta sulla strada, accasciandosi di lato sul marciapiede deserto.

Una palazzina si è afflosciata su se stessa, ma anche quella non ha causato vittime.

Ci sono muretti abbattuti che uomini pazienti ricostruiscono mattone per mattone. Ci sono rami di traverso che la gente supera con indifferenza, mulinelli di aria e carta, sabbia e polvere.

Le onde si infrangono su spiagge e scogli, il mare ruggisce e poi si acquieta.

Il sole alla fine sembra vincere, ricordando che è già primavera.

Malgrado il vento.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ammatula, ficurinnia. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Viento

  1. lotrovassi ha detto:

    E come la mettiamo con “il vento caldo dell’estate ?”

    😉

  2. metallicafisica ha detto:

    Apprezzo il vento solo e soltanto durante una passeggiata sulla spiaggia. Quello che porta via i pensieri, sradicandoli dalla testa.

    Bacioni sorellona e copriti, con tutto quel vento:PP****

  3. varasca ha detto:

    io lo amo, il vento. mi fa percepire meglio che il mondo è una cosa viva, e più respira forte più mi piace. (uno dei miei personaggi preferiti di sempre è il Vento Matteo, ne “il segreto del bosco vecchio”, di buzzati..)

  4. Petarda ha detto:

    c’è vento anche qui.
    c’era vento a siviglia.
    poi non ti dico a tarifa, quello scoglietto tra oceano e mare, lì rischiavamo di volar via.
    non ricordo un periodo così ventoso, meglio così però, che spazzi via tutto l’inquinamento…

  5. riccionascosto ha detto:

    Lotrò, quello ci porta via (e poi in Sicilia ci siamo abituati, abbiamo pure le stanze per lo scirocco) 😉

    Sorellona, mi sono coperta ma un giorno c’era così tanto vento che ci portava quasi via sul serio!

    Varasca il vento a me piace “con moderazione”. E in effetti, dipende da dove mi trovo. Una volta mi capitò mentre nevicava – non in Sicilia, però – e doversi fare due ore di strada a piedi, con la neve che ti arriva in faccia non è una bella sensazione. Ti fa sentire viva, sì. E anche un po’ graffiata 😛

    Petarda, non solo l’inquinamento. Anche i cattivi pensieri (a volte una bella spazzata e aria nuova sono proprio quello che ci vuole)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...