Formula emozionale

Si intitola così un articolo sull’inserto del sabato di Repubblica del 23 agosto, in cui si parla dell’Albergheria, del Centro Sociale San Saverio e delle visite guidate (A… come Albergheria) che i volontari del Centro organizzano all’interno del quartiere. Non sono riuscita a trovare una copia dell’articolo online e i numeri di telefono di riferimento (091.610.1000 più un cellulare: 329.808.9078) sono diversi da quelli indicati sul sito del Centro, ma l’iniziativa mi pare degna di una ulteriore segnalazione, per quanto limitata sia l’eco che può avere il Trispito.

Non si sa mai 🙂

Padre Cosimo Scordato, che insieme a un gruppo di volontari ha fondato l’associazione che gestisce il centro, è una persona speciale.
L’ho conosciuto quando, nel ’96, i ragazzi del mio clan prestavano servizio al doposcuola del Centro, l’ho rivisto poi quando, nello stesso anno, ha celebrato, con rito "misto", il matrimonio di mio fratello, che – non credente – non voleva un matrimonio cattolico pur rispettando la fede di mia cognata. E siamo rimasti a sentirlo parlare per quasi un’ora senza accorgercene, presi dal calore e dalla umanità delle sue parole. Anche la messa nella Chiesa di San Saverio, la domenica, è una "riunione di famiglia", nel senso più pieno del termine. La Chiesa come assemblea, persone che condividono un amore dal quale neanche i turisti che capitano lì ("oggi abbiamo ospiti") si sentono esclusi. Neanche chi non crede. Perché è un amore che insegna il rispetto per chi ci sta accanto e per le diversità (anche il battesimo dell’ultimo mio nipotino, da lui celebrato, è stato un evento in tal senso).

E sono contenta che la sua attività e quella del centro trovino diffusione anche a livello nazionale.

Aggiornamento: anche al Centro sociale San Saverio si terranno parte delle rappresentazioni raccolte nella rassegna Teatro dei Cantieri Festival, a Palermo tra il 19 agosto e il 16 ottobre. In quest’ambito, il 14 settembre ci sarà – ma al teatro Nuovo Montevergini –  lo spettacolo "Dissonorata", che ho avuto la fortuna di vedere (qui, per chi fosse interessato, il post che scrissi allora) e che consiglio vivamente di non perdere.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in facce conoscenti, ficurinnia. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Formula emozionale

  1. metallicafisica ha detto:

    Credo che ne esistano pochissimi, di sacerdoti come padre Scordato. Ma per fortuna esistono. Ma spiegami una cosa tu: a quale clan appartieni/o appartenevi?:)))*

  2. riccionascosto ha detto:

    Mafioso?
    No, scout.
    Il mio (quello in cui sono cresciuta) era il K2.
    Ma allora il centro San Saverio non esisteva, io ho prestato servizio al doposcuola che c’era a S. Agostino, vicino a un altro dei mercati di Palermo, Il Capo (e anche S. Agostino è un mercato, ma di tessili e abbigliamento).
    Di sacerdoti come padre Scordato ne esistono forse più di quanto immagini (ma al solito, fa più rumore un albero che cade…). Non dico che sono moltissimi, dico solo che io nella mia vita ne ho conosciuto più d’uno, e grazie agli scout. Forse perché ho girato, forse perché quelli che si accostano all’Associazione – o che l’Associazione contatta – sono già un “tipo speciale” di sacerdoti.
    Io mi sono sposata in comune, eppure al mio matrimonio ce n’erano due, ad esempio. Certo, in qualità di amici, ma presenti.
    E per me è stato un segno importante anche quello.

  3. Petarda ha detto:

    ho letto anch’io quell’articolo e ti ho pensato. 🙂

  4. riccionascosto ha detto:

    Pet, e io ho pensato a te, leggendolo.
    A te, ma anche ad altri amici che mi hanno detto passeranno una parte delle vacanze in Sicilia. Perché forse questo giro può fare capire molte cose.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...