In attesa

Passerà anche questo tempo scuro, fatto di silenzi pesanti e di parole non chiare, di dubbi ed esami che rimandano ad altre prove. Un tempo senza risposte, pieno solo di punti interrogativi.
E mentre attendo che passi, mi sembra di essere nel mezzo di qualcosa che scrissi tempo fa e che ho ripreso per ridurre alla misura richiesta, ma che poi ho tenuto per me. Lo poso qui, sperando che mi aiuti ad accelerare la “svolta”

Lavoro di notte
 

Dicono che i sogni fatti all’alba si ricordano, che sono premonitori e si potrebbero avverare.
Non so se è vero, all’alba sono sempre sveglio.
Passo le notti a lavorare: taglio, incollo, smonto, aggiusto, tolgo qui, metto là.
L’inizio è lento, ma quando l’orologio scandisce quattro colpi l’attività è frenetica: la notte mi deve bastare, senza ritardi o rinvii.


Costruisco giorni; programmi, pacchetti-vacanza, tabelle sono il mio materiale.

Nei magazzini conservo gioie, dolori, perdite, ritrovamenti, successi, sconfitte, amori piccoli e grandi, odi senza fine, semplici antipatie, graffi, ferite, guarigioni e malattie; e poi compiti in classe, interrogazioni, esami universitari o per la patente, divertimento, noia, appuntamenti mancati, promesse mantenute, ritardi, puntualità, lavoro e tempo libero. O tempo perso.

Tutto va diviso:  a volte col contagocce, altre a badilate.

Ho stadere e bilancini, metri a nastro, misuratori laser, brocche, bidoni, storte, tutto ciò che può dividere, misurare, scindere o mescolare.

Li tengo a portata di mano perchè sono solo e devo usarli tutti, notte per notte.

Non ho occhi a guidarmi nella scelta, solo esperienza e un po’ di fortuna.

Se va bene, i giorni scorrono lenti; qualche sorpresa ben dosata, un sorriso, una lacrima di commozione, il solito tran tran.

Una nascita lì, una morte qui equilibrano la bilancia; all’apparenza, nessuno strappo.

Non sempre però va tutto liscio.

Se eccedo con l’allegria sono giorni di carnevale, colorati, di risate piene, ma poi devo risparmiarla per i giorni futuri, e sono gramaglie, nuvole e pioggia d’estate.

La tristezza? A ondate. Tendo a dosarla però, perché non si sa mai quando debba servire. Troppo spesso devo prelevarla dalle scorte per un avvenimento imprevisto o a lungo rimandato: frane, tempeste tropicali o altre calamità naturali. Ne ho un tot a secolo; se sbaglio i calcoli poi tocca concentrarla per pareggiare i conti.

Ogni tanto mi diverto a mescolare gioia e dolore – devo pur passare il tempo, in qualche modo – e sono giorni agrodolci, di zucchero e aceto.

Sono i più difficili da creare, perché occorre un attento dosaggio: troppo dell’una esalta, troppo dell’altro sprofonda nella depressione.

Sbaglio anch’io, talvolta, ma altri ne pagano le conseguenze.
Perché non sono infallibile, ma per me è solo lavoro.
Per altri, la differenza tra la vita e la morte.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ammatula, cunti, neglie. Contrassegna il permalink.

4 risposte a In attesa

  1. varasca ha detto:

    riccio, avresti potuto mandarlo, dài!
    a me piace ‘sto dio-impiegato, un filo annoiato ma scrupoloso.. mi chiedo: i suoi colleghi, nei cubicoli adiacenti, di cosa si occuperanno?…
    ;-)))

  2. riccionascosto ha detto:

    Piace anche a me (altrimenti non l’avrei riscritto), ma non sapevo dove metterlo, tra quei temi, e così l’ho tenuto qui, almeno si sente a casa… 😉
    Non so che faranno i suoi colleghi (magari ce n’è uno che fabbrica le notti, e dorme quando questo è occupato)

    ;)))

  3. metallicafisica ha detto:

    Rileggendolo me lo ricordavo questo creatore/disfattista e, diciamolo, anche un po’ svogliato, a volte.
    Dovevi mandarlo: credo che sia molto “disegnabile”!*** (ps: linea adsl ripristinata, FINALMENTE!)

  4. riccionascosto ha detto:

    Forse sarà “disegnabile”, sorellona, ma mentre lo ritagliavo mi chiedevo se sarebbe stato il caso di rimandarlo, alla fine ho deciso di no. Mi piace – non l’avrei ripostato, altrimenti – ma non abbastanza, si vede 😉
    Bentornate, a te e all’adsl :)))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...