Buon Natale, Buon Anno

(ogni anno, con l’avvicinarsi delle feste, mi torna in mente il titolo di questo libro di Pasquale Festa Campanile, sceneggiato poi in un film per la regia di Comencini. Quest’anno ho deciso di usarlo)

 

Le ombre che hanno incupito la parte finale dell’anno non si sono ancora diradate, e il 2008 è riuscito nel suo intento di mostrarsi un "anno bisesto" secondo tradizione, e cioè "funesto".
Non per tutto, ovvio. D’altronde la perfezione (anche in senso negativo) non è di questo mondo, e perciò alcune cose belle (come la nascita del nipotino, a maggio, o gli incontri con dei nuovi amici) sono anch’esse da ricordare, ma se dovessi metterle sulla bilancia, temo che sarebbe l’altro piatto a pesare di più.

Quindi quest’anno niente bilanci, niente sguardi al passato, ma solo al futuro.

E’ stato un anno difficile e lo è ancora; ma le difficoltà a volte rafforzano.

L’augurio è quindi di superarle, e costruire su di esse.

In questo il buon Brezsny è maestro, e per i Cancerini, ad esempio, il suo "consiglio" per il 2009 è il seguente:

Cancro (21 giugno – 22 luglio)

Nel musical di Broadway Passing strange, a un certo punto il narratore Stew dice: "Ti è mai capitato di svegliarti una mattina e di renderti conto che tutta la tua vita da adulto si basa su una decisione che hai preso quand’eri ancora adolescente?". Se è successo anche a te, Cancerino, il 2009 sarà l’anno giusto per cambiare le cose. Nei prossimi mesi potrai correggere gli errori di valutazione che hai commesso in passato. Potrai cominciare esaminando con attenzione un aspetto della tua vita che hai sempre pensato di dover accettare così com’è. Potresti scoprire che, in un certo senso, hai il potere di cambiare il passato e riconfigurare i tuoi ricordi.

Il che è una bella sfida; ma devo tornare proprio all’adolescenza, per cambiare? Avrei due/tre cosette dell’ultimo anno da correggere, per esempio.

Comunque, gli amichelati (il copyright sarebbe di Varasca) sono avvertiti. Anche gli altri, però, non sembrano cavarsela male, nelle previsioni. Nella realtà, magari, sarà tutta un’altra storia; lo sapremo solo dopo.

Se dovessi fare un dono simbolico, non saprei cosa scegliere: forse però questa "bella scatola bianca quadrata piena di buchi e con i bordi frastagliati, dove l’interno è esploso all’esterno" (il "regalo" di Brezsny ai Gemelli) potrebbe andare. Qualcosa contro gli schemi, che aiuti l’immaginazione e ribalti anche le cose cattive. Non sarebbe male, no?

Gli auguri posso certamente farli, e infatti eccoli qui, grazie a Blog&Nuvole (una delle altre cose belle del 2008) che ha segnalato il sito.

E ora non mi resta che controllare se ho chiuso gas e acqua, serrare le finestre e augurarvi ancora…

Buon Natale,

Buon Anno

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ammatula, granci. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Buon Natale, Buon Anno

  1. anonimo ha detto:

    2009 baci ed abbracci

    Otto

  2. gilgamesh ha detto:

    Buon Natale 🙂

    Per il buon anno penso ci sentiremo o ci leggeremo ancora.

  3. aitan ha detto:

    tantebellecose anche a te

    (sai che li avevo preparati anch’io
    gli auguri via blog&nuvole,
    ma i tuoi sono così carini…:

    http://artpad.art.com/gallery/?kc9obxjqkpk)

  4. anonimo ha detto:

    buon inizio!
    crono

  5. riccionascosto ha detto:

    Anche 2010, Otto. Qui non si bada a spese (e ci si porta avanti) 😉

    Per il Buon Anno non ci siamo sentiti,Gilgamesh, ma il pensiero c’è stato (i miei auguri ti sono arrivati, sì? Quest’anno sono stati un po’ random, come me)

    Anche i tuoi auguri mi sono sembrati carini, Aitan.
    E tantebellecose, sì, soprattutto tantebellecose 🙂

    Tornata, Mauro. :))

    Buon inizio anche a te, Crono (e un sorriso speciale)

  6. metallicafisica ha detto:

    Preferirei cambiare il futuro, in caso di previsioni grigione!:)))

    Buona Befana, sister! Qui mancava questo augurio molto “femminile”******

  7. varasca ha detto:

    e una pinzatina (dovuta) da parte mia 🙂
    riccio, grazie degli auguri grandi e rossi!!!

  8. riccionascosto ha detto:

    Il futuro si può sempre cambiare, Sorellona. Il passato è un po’ più difficile, nonostante tutto. 🙂

    Una pinzatina anche a te, Varasca (con le dovute distanze, eh. Lo faccio per te, io sodo raffreddatissiba)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...