Archivio dell'autore: riccionascosto

E se domani…

fosse davvero la fine del mondo, ci sorprenderebbe sulla Salerno-Reggio Calabria. Almeno si potrebbe dire che qualcosa è finita, su quella strada lì. Ma poi, questa fine del mondo, su che fuso orario dovrebbe avvenire? Perché in Australia, se non … Continua a leggere

Pubblicato in ammatula, sperciate | Lascia un commento

Notti “rubate”

E’ strano come, a volte, le cose tornino a galla. C’è un vecchio post che scrissi, nel gennaio 2006, dopo aver letto le declinazioni, da parte della “Unholy blog trinity” (ossia Effe, manginobrioches e Flounder), della “Grammatica della notte”. Oggi, … Continua a leggere

Pubblicato in ammatula, sperciate, trispito | Contrassegnato | 2 commenti

I sette anni del Trìspito (ovvero, c’e’ una ragione per non chiudere il blog?)

Mentre pelavo le patate (operazione che, com’è noto, lascia la mente libera di vagare e non si sa mai dove possa arrivare) mi è venuto in mente che oggi è il nove novembre, ovvero il settimo compleanno del Trìspito (anche … Continua a leggere

Pubblicato in ammatula, trispito | Lascia un commento

Le parole che ci siam detti

Potrei iniziare questo post come Donna Flo’, con le parole (“E non si muore così, non all’improvviso”) che Zu ha riportato sul suo Cut’n’Paste. Potrei dire, come l’amico che mi ha comunicato la notizia per mail, che mi mancano le parole, … Continua a leggere

Pubblicato in facce conoscenti, Paroli i' l'avutri, trispito | Contrassegnato | 2 commenti

Ragnatele, regali ed altre storie

Ho visto una ragnatela, ieri. E’ comparsa in una notte, sulla lampada da tavolo che tengo accanto al pc. L’altra sera c’era un ragno minuscolo che girellava qua intorno. Non ho avuto cuore di schiacciarlo, l’ho solo soffiato via. E … Continua a leggere

Pubblicato in ammatula | 11 commenti

Cedimenti

Passo di qua solo per togliere le ragnatele che si tendono sugli angoli del blog. Le parole continuano a mancare; le mie, almeno. Manca anche il tempo di leggere quelle altrui; manca da un po’, da quando ho cambiato lavoro. … Continua a leggere

Pubblicato in ammatula, trispito | 9 commenti

Do the right thing

E’ un po’ di tempo che le parole si sono nascoste, la voglia di raccontare pure. Passerà, mi dico, tutto passa alla fine. Ma non riesco a trovare un modo per ritrovarle.   Così, mentre cerco le “mie” parole, leggo … Continua a leggere

Pubblicato in ammatula, granci | 7 commenti

Apro le dita

Apro le dita che tenevo strette a trattenere immagini e anni e pensieri cui non ero pronta a rinunciare. Apro le dita e seguo il loro segno su di te, carezze e pugni chiusi, linee dritte e spezzate, la vita, … Continua a leggere

Pubblicato in cunti, granci | 10 commenti

Scarpette rosse, mattoni gialli

Giorni fa  Varasca postava – tra le altre cose –  di un paio di scarpette rosse trovate per strada. A me le scarpette rosse fanno sempre venire in mente il mago di Oz, e da queste ai mattoni gialli il … Continua a leggere

Pubblicato in ammatula, sperciate | 12 commenti

Un silenzio è un mondo

Guardando il calendario, mi accorgo che non aggiorno questo blog da più di un mese. Mi fa uno strano effetto, questo mese di silenzio. Perché in effetti non è vuoto, ma pieno. Di altre cose, magari, da non scrivere qui. … Continua a leggere

Pubblicato in ammatula, granci | 16 commenti